giovedì 7 ottobre 2021

FIL RESTAURANT DI FILIPPO PAOLONI


Fil Restaurant, Fil abbreviazione del nome dello chef Filippo Paoloni, ma anche acronimo di  “Food is Love, il Cibo è Amore” come  lo chef ama affermare.

Sono stata al "Fil Restaurant" e ho passato una piacevole serata in amabile compagnia alla scoperta della cucina dello chef Filippo Paoloni. Lo chef ci ha preparato un menu degustazione di deliziosi antipasti di pesce dove ha espresso la sua creatività. 

Alici marinate con finocchio e uva

Da Fil Restaurant passione e competenza si concretizzano in una cucina in cui innovazione, tradizione e gusto si fondono sapientemente. Ingredienti semplici, di stagione, qualità della materia prima, fantasia, estetica e attenta  ricerca cromatica caratterizzano i piatti di Filippo Paoloni che uniscono tradizione e modernità.

Piccoli cake di gambero con verdure in tempura

La sua è una cucina di pesce ma non mancano piatti della tradizione romana. "Ho girato il mondo ma le ricette tradizionali italiane sono state le mie compagne di viaggio, il mio bagaglio più importante, il mio baricentro. -racconta lo chef - Non ho mai modificato una ricetta perché in quel posto piaceva così. Sono uno chef italiano porto l'Italia sulla tavola del mondo."

Ostriche crude con salsa guacamole

Filippo Paoloni  infatti ha girato il mondo, dall’Italia a New York, passando per gli Emirati arabi e poi in Russia. 

Capesante e foie gras

É nel 2012 che rientra in Italia e apre a Roma il suo locale: il Fil Restaurant, dove accoglie la sua clientela insieme alla moglie russa Tatiana Nemykh: "dalla Russia con amore".

Capesante con guanciale e broccolo

Da Filippo si sceglie di andare per l’attrattiva della sua cucina e per l’accoglienza, il locale è moderno e curato, si trova a Tor Cervara, zona Est vicino al raccordo anulare: "Lontano dai riflettori, in una zona di periferia, ho scelto di ritirarmi qui con la mia dolce metà rendendolo un luogo accogliente e familiare"


La variegata serie di antipasti è la forza del locale, un viaggio nei sapori di terra e di mare che ci ha proposti in un menù degustazione, un'esperienza davvero godibile.
Ovviamente lo chef propone anche primi di pesce e della tradizione e tra i secondi trovano posto anche piatti di carne: il menu cambia ogni 3/4 mesi.

Fil Restaurant

Via Raffaele Costi 11, Roma

Tel 06 2260877-339 2290072

mercoledì 15 settembre 2021

VENDEMMIATA ROMANA 2021: LA PRIMA FESTA PER LA VENDEMMIA DEL VIGNETO ITALIA ALL’ORTO BOTANICO DI ROMA

Dal 17 al 19 settembre 2021 all’Orto Botanico di Roma si svolgerà Vendemmiata Romana, il primo evento capitolino interamente dedicato alla vigna, alle uve e al vino. 

Tre giornate dedicate al mondo del vino: la vigna, l’uva, la cantina, gli enologi, i vignaioli, il vino. Un programma ricco di laboratori, seminari e dimostrazioni, per grandi e piccini. 

Protagonisti assoluti nel giardino trasteverino ai piedi del palazzo Riario-Corsini saranno i grappoli cresciuti all’interno del Vigneto Italia, il primo museo ampelografico a cielo aperto, con oltre 155 vitigni autoctoni, impiantato nel 2018 da Luca Maroni in collaborazione con l’Orto Botanico dell’Università La Sapienza di Roma e Vivai Cooperativi Rauscedo. L’evento - organizzato da Francesca Romana Maroni, CEO di Sens Eventi  -  sarà animato da un ricco calendario di imperdibili appuntamenti per adulti e bambini come laboratori, seminari e dimostrazioni. Sarà, inoltre, l’occasione per presentare un nuovo progetto editoriale di Luca Maroni, noto analista sensoriale e autore di numerose guide del settore come l’Annuario dei Migliori Vini Italiani.

 Negli spazi del Museo dell’Orto Botanico di Roma, lì dove sorge il Vigneto Italia, il primo museo ampelografico italiano che ospita oltre 300 barbatelle di vitigni autoctoni provenienti da ogni regione del nostro paese, impiantati nel 2018 dallo stesso Maroni in collaborazione con il Museo Orto Botanico – Sapienza Università di Roma e Vivai Cooperativi Rauscedo, che prenderà vita la tre giorni interamente dedicata all’uva, alla vite e al vino nonché la prima vendemmia realizzata all’interno delle mura della città. Fulcro dell’evento sarà proprio la raccolta delle uve (che sarà comunque esigua a causa della giovane età delle piante) che rappresenterà per tutti i partecipanti un indimenticabile momento di festa e di celebrazione della natura, ma anche di condivisione e di gioco all’aria aperta. Ad animare la kermesse ci sarà poi un ricco calendario di appuntamenti tra laboratori, degustazioni e momenti di approfondimento per adulti e bambini

“In occasione del terzo anno di vita del Vigneto Italia, possiamo finalmente festeggiare questo importante momento del ciclo di vita delle barbatelle che ha il suo culmine nella raccolta delle uve. Con Luca abbiamo lavorato duramente per poter raggiungere questo obiettivo che ci eravamo prefissati fin dall’inizio e sarà il primo di una lunga serie di eventi. Come per gli altri appuntamenti da noi organizzati, ad esempio Roma Hortus Vini lo scorso giugno, siamo certi di riuscire a promuovere e valorizzare al meglio il mondo del vino, ma non solo. La Sens Eventi, infatti, ama unire tra loro varie arti come la vigna, la musica, la botanica, l’artigianato e la conoscenza che per noi vuol dire coinvolgere tutta la cittadinanza attraverso laboratori formativi e momenti di approfondimento, per adulti e bambini. Chi partecipa ai nostri eventi deve poter passare qualche ora di tranquillità e socialità, arricchendosi però di nuove esperienze e implementando il proprio bagaglio culturale” spiega Francesca Romana Maroni.

Tra gli appuntamenti più attesi, il laboratorio “Dalla gemma alla vendemmia: come si fa la vigna” che Francesca Romana Maroni terrà insieme alla dottoressa Elena Brunori e a Vinicio Mita, produttore di vino, in collaborazione con i giardinieri dell’Orto Botanico. La seconda parte del laboratorio, intitolata “Dall’uva alla bottiglia: come si fa il vino” avrà come focus il secondo step del processo di vinificazione e vedrà la partecipazione dell’enologo Alessandro Marotta. A questo seguirà un altro appuntamento che unirà antiche storie, stornelli e folklore: “La festa della vendemmia”.

Per i più piccoli, grande attesa per “Piccole Uve Crescono” un laboratorio a cura dell’Associazione Cartartist incentrato sull’arte del riciclo creativo.

Non mancherà poi il tradizionale appuntamento con “Bollicine d’Arte” il laboratorio che unisce arte e vino tra tele bianche, pennelli e calici di bollicine.

Sarà invece incentrato sull’incredibile lavoro delle api e sulla loro importanza per l’ecosistema e per la biodiversità il laboratorio, per adulti e bambini, “Le api e il Miele di Mario”.

Grande attesa anche per “Leggere la vigna: dalla letteratura al cinema”, un affascinante excursus, in abidi moderni e di ispirazione storica, tra testi letterari e citazioni cinematografiche sul tema del vino e della vendemmia a cura dell’Associazione Cinema e Storia.

Ad accompagnare i partecipanti attraverso le meraviglie dell’Orto ci saranno le Passeggiate Botaniche Mattutine e Pomeridiane insieme all’agronoma Giulia Torta. Tre percorsi unici tra piante rigogliose e alberi secolari, fontane storiche e gli angoli suggestivi del giardino giapponese, che avranno come punto di arrivo proprio il Vigneto Italia.

Cuore dell’evento sarà la “Vendemmia del Vigneto Italia” che vedrà la partecipazione, nella giornata di venerdì alle ore 16, di Luca Maroni insieme a Fabio Attorre, direttore del Museo Orto Botanico di Roma, Rita Biasi, Università degli Studi della Tuscia, Eugenio Sartori, dei Vivai Cooperativi Rauscedo, Leonello Anello, agronomo. Alla raccolta simbolica delle uve seguirà un suggestivo brindisi a bordo vigna.

L’autore dell’Annuario dei Migliori Vini Italiani guiderà anche suggestive e imperdibili degustazioni che verteranno su specifici vitigni presenti all’interno del Vigneto Italia.

La prima sera, infatti, sarà dedicata ai Sauvignon, mentre la seconda ai Primitivo. La scelta non è casuale perché a partire da ottobre, Luca Maroni darà il via a un nuovo progetto editoriale che vedrà l’uscita di due libretti monografici dedicati proprio a questi vini: I Migliori Sauvignon e I Migliori Primitivo, editi da Sens.

Tutte le attività e i laboratori sono inclusi nel biglietto. Per partecipare è obbligatoria la prenotazione sul posto.

  

Vendemmiata Romana 2021

Museo Orto Botanico di Roma

Largo Cristina di Svezia 23A

17 – 19 settembre 2021

Orari: venerdì e sabato 10:30-22:00 (ultimo ingresso 21:00), domenica 10:30 – 18:30 (ultimo ingresso 17:30)

Biglietto: 10 euro, gratis bambini fino a 11 anni e persone con disabilità

È richiesto il Green Pass

Per il programma completo: 

 https://www.senseventi.com/vendemmiata-romana/

giovedì 9 settembre 2021

AL VIA VINOFORUM 2021: ROMA CAPITALE DEL GUSTO

𝐕𝐈𝐍𝐎𝐅𝐎𝐑𝐔𝐌 𝐀 𝐑𝐨𝐦𝐚: 𝐝𝐚 𝐯𝐞𝐧𝐞𝐫𝐝𝐢̀ 𝟏𝟎 𝐚 𝐝𝐨𝐦𝐞𝐧𝐢𝐜𝐚 𝟏𝟗 𝐬𝐞𝐭𝐭𝐞𝐦𝐛𝐫𝐞 presso il 𝐏𝐚𝐫𝐜𝐨 𝐓𝐨𝐫 𝐝𝐢 𝐐𝐮𝐢𝐧𝐭𝐨 (𝐕𝐢𝐚 𝐝𝐞𝐥𝐥𝐞 𝐅𝐨𝐫𝐧𝐚𝐜𝐢 𝐝𝐢 𝐓𝐨𝐫 𝐝𝐢 𝐐𝐮𝐢𝐧𝐭𝐨, 𝟏𝟎) 
 
Oltre 600 Cantine (che proporranno ben 2500 etichette in degustazione), 3 Consorzi (Friuli DOC, Prosecco DOC, Roma DOC e Consorzio di tutela del Cesanese del Piglio) e realtà istituzionali come Unaprol-Consorzio Olivicolo Italiano, Le Donne del Vino del Lazio e La Strada del Vino di Latina.
 
30 Temporary Restaurant e Cene con grandi chef stellati.
 
Aree speciali dedicate a Mixology, Caffè, Olio Extravergine per 10 giorni da non perdere in 12.000 mq di spazi verdi
 
 
Il vino resta il cuore pulsante della nostra manifestazione – sottolinea Emiliano De Venuti, CEO di Vinòforum – ma nel corso degli anni siamo riusciti a fare di Vinòforum realmente Lo Spazio del Gusto, un luogo dove il pubblico ha la straordinaria opportunità di degustare un numero incredibile di eccellenze. E ovviamente, in un momento così delicato per il settore, abbiamo dedicato la massima attenzione anche alla ristorazione, collaborando quest’anno con un partner d’eccezione come Food&Wine Italia”.
 
E’ stata infatti la “sezione” italiana della storica testata, diretta dal giornalista Federico De Cesare Viola, in partnership con Vinòforum, a curare la regia della sezione ristorativa. A partire dal format The Night Dinner, apprezzatissimi appuntamenti che permetteranno, su prenotazione, di sedere a un tavolo esclusivo e confrontarsi con i piatti, ma ancora di più con la personalità, di grandi chef con il tema del cambiamento a fare da sfondo agli incontri. Nove gli appuntamenti, tutti da non perdere, tutti a partire dalle 20.30.
Si inizia venerdì 10 con Mirko Di Mattia di Livello 1 (Roma). Si prosegue sabato 11 con Eugenio Roncoroni (Al Mercato – Milano). Domenica 12 sarà la volta di Stelios Sakalis de Il Pievano del Castello di Spaltenna (Gaiole in Chianti). Martedì 14 riflettori su Emanuele Scarello, chef de Agli Amici dal 1887 di Udine. Sara Scarsella e Matteo Compagnucci (Sintesi di Ariccia) saranno i protagonisti mercoledì 15, mentre Francesco Apreda (Idylio – Roma) ci accompagnerà giovedì 16. Venerdì 17 ci sarà Pierluigi Gallo di Achilli al Parlamento di Roma e Sabato 18 ai fornelli Stefano Marzetti del Mirabelle di Roma. Chiusura in grande stile domenica 19 con Franco Franciosi e Francesco D’Alessandro del Mammarossa di Avezzano.
 
Per gli amanti della buona cucina confermata anche la formula vincente dei Temporary Restaurant. Sei postazioni ogni giorno con altrettanti chef, ognuno impegnato per due serate di seguito, per un totale di 30 campioni dell’alta ristorazione, ognuno con un menu di tre portate proposto a prezzi “democratici” in modo da offrire anche ai visitatori più giovani l’opportunità di approcciare la cucina d’autore. Ecco il calendario delle prime quattro serate: 
 
Venerdì 10 e sabato 11 settembre, per i primi due giorni di manifestazione, prenderanno posto in cucina: Giuliano di Nardo del ristorante Pastorie, Stefano Callegari con il suo nuovissimo Romanè, Roberto Bonifazi e Francesco Brandini di Bottega Tredici, Gabriele Muro di Adelaide al Vilòn, Giovanni Ciaravola di Tascamadre e Davide Cianetti di Numa al Circo.
 
Domenica 12 e lunedì 13 accenderanno i fornelli: Enrico Camponeschi di Acquasanta, Giovanni D’Ecclesiis de Il Vistamare, Thomas Moi di Moi Ristorante, Paolo Camponeschi di Menabò, Pietro Adragna di Primo Osteria e Pierluigi Gallo di Achilli al Parlamento. 
 
Martedì 14 e mercoledì 15 arriveranno: Federico Delmonte di Acciuga, David D’Angeli di Fratelli Mori, Daniele Roppo de Il Marchese, Dino De Bellis di Villa Paganini, Maria Luisa Zaia de l’Oste della Bon’Ora e Federico Iavicoli di Fuorinorma.
 
Giovedì 16 e venerdì 17 sarà il turno di: Ciro Scamardella di Pipero, Edoardo Fraioli di Maritozzo Rosso, Villarico Nesencio Jun di Romeow Cat Bistrot, Mario Boni di Da Francesco, i fritti di Fry Hard e Marco Martini del Marco Martini Restaurant.
 
Le ultime due giornate di evento, sabato 18 e domenica 19, saranno affidate alle mani di: Micaela Giambanco di Mikachan, Andrea Pasqualucci del Moma, Emanuele Paoloni di Aqualunae, Ciro Alberto Cucciniello di Carter Oblio, Andrea Massari di Baby Bao e Ruqaia Agha di Hummustown.
Anche per questa edizione si riconferma il Bar à Champagne in cui poter degustare gli Champagne delle Maison Krug, Dom Pérignon, Veuve Cliquot, Moët & Chandon e Ruinart, in abbinamento ai sushi preparati dalla chef Chef Michelle Rocha vincitrice dello Chef Awards 2021 come miglior chef di sushi d'Italia.
 
Ma Vinòforum 2021 presenta anche interessanti novità. Dal 10 al 14 settembre Vinòforum inaugura il “𝐑𝐨𝐦𝐚 𝐂𝐚𝐟𝐟𝐞̀ 𝐅𝐞𝐬𝐭𝐢𝐯𝐚𝐥”, palcoscenico ideale per un prodotto che sta conoscendo una sorta di rivoluzione culturale e che offrirà ai visitatori corsi, laboratori e degustazioni tutti a cura di Francesco Sanapo, uno dei massimi esperti al mondo di questo settore, con la collaborazione di Antonella Cutrona.
 
Altra new entry è la “𝐌𝐢𝐱&𝐒𝐩𝐢𝐫𝐢𝐭𝐬 𝐇𝐨𝐬𝐩𝐢𝐭𝐚𝐥𝐢𝐭𝐲”, una lounge dedicata all’universo della miscelazione e degli spirits e alla loro evoluzione che, in questi ultimi anni, ha ridisegnato i confini della mixology. L’accesso all’area sarà consentito esclusivamente a buyer e stampa che potranno godere di una carta dei cocktail curata dal maestro Massimo D’Addezio che si avvarrà del prezioso supporto dell’ A.I.B.E.S.
 
Per i più appassionati invece un calendario di masterclass e incontri sul mondo della Miscelazione.
Si confermano gli appuntamenti con l’𝐎𝐥𝐢𝐨 𝐄𝐱𝐭𝐫𝐚𝐯𝐞𝐫𝐠𝐢𝐧𝐞 𝐝𝐢 𝐎𝐥𝐢𝐯𝐚 a cura di Unaprol e della Fondazione Evoo School Italia. E quelli, richiestissimi, con gli Amici del Toscano.
 
“Una proposta variegata ma tutta tarata sull’alta qualità – conclude Emiliano De Venutiin grado di soddisfare tanto il palato più esperto quanto il neofita che si avvicina per la prima volta al mondo dell’enogastronomia.”
 
COLPO D’OCCHIO SU VINÒFORUM 2021
 
DATE: 10 - 19 settembre 2021
LOCATION: Parco Tor di Quinto - Via Fornaci di Tor di Quinto, 10 Roma
ORARI: domenica - giovedi 19 – 24 // venerdì – sabato 19 - 01
Biglietto di ingresso comprensivo di calice e carnet da 10 degustazioni di vino.
Per info e prenotazioni www.vinoforum.it
Si accede alla manifestazione solo con Green Pass o Tampone negativo (validità 48 ore)

 

lunedì 12 luglio 2021

VINOXROMA PRIMA EDIZIONE: DAL 13 AL 17 LUGLIO AL GIARDINO DELLE CASCATE ALL'EUR TRA DEGUSTAZIONI E COOKING SHOW

VINOXROMA

Dal 13 al 17 luglio 2021 a Roma, 5 giornate di incontri, dibattiti, degustazioni e cooking show nella manifestazione organizzata da Excellence in collaborazione con Eur Spa

Domani inizia la kermesse che renderà Roma, per 5 giorni, la capitale del vino. Da martedì 13 a sabato 17 luglio, lo splendido Giardino delle Cascate dell’Eur accoglierà la prima edizione di “Vino X Roma”, evento dedicato alla cultura enogastronomica italiana. - prodotto da Excellence in collaborazione con Eur Spa - che vedrà partecipare in tandem una selezione di produttori vinicoli del nostro Paese e i principali esponenti della ristorazione locale.

“Vino X Roma nasce dalla volontà di promuovere la viticoltura sostenibile, tema a noi molto caro, che abbiamo pensato di sottolineare ‘creando’ un evento a impatto zero” spiega l’ideatore Pietro Ciccotti, fondatore di Excellence con il fratello Claudio. “Pensiamo si debba dare il giusto spazio ai talenti che ogni giorno contribuiscono a rendere grande il Made in Italy agroalimentare nel mondo. La pandemia ci ha insegnato che è dal nostro Paese che dobbiamo ripartire, per questo siamo sempre più convinti dell’urgenza di puntare i riflettori sulle eccellenze del territorio”.

A fargli eco Antonio Rosati, A.D. di Eur Spa, società proprietaria del Giardino delle Cascate: “Il vino italiano di qualità e il talento culinario saranno un importantissimo volano della ripresa economica post-pandemica, che, nel quadro dell’economia della bellezza che stiamo sostenendo all’Eur, può diventare un significativo fattore di crescita per il turismo e l’accoglienza della città. E’ per noi la prima edizione, a cui crediamo moltissimo. In particolare come attenzione verso i giovani per diffondere la cultura del bere responsabile e divertente”.

Il vino sarà protagonista del nutrito programma suddiviso in quattro aree tematiche:

Bibenda Tasting Area - dove saranno in programma degustazioni a cura della Fondazione Italiana Sommelier;

Cooking Show Area - per scoprire l’abbinamento perfetto tra il vino e le ricette elaborate dai più noti chef di Roma e del Lazio tra cui Ciro Scamardella e Fabio Sangiovanni, dei ristoranti Pipero e Aroma, entrambi con una stella Michelin;

Green Arena - suggestivo spazio dedicato a talk e incontri con personaggi di spicco, per sottolineare il valore del vino come atto culturale grazie alla rassegna curata da Isabella Perugini "Agri-culture" dove ogni sera artisti, scrittori, giornalisti come Edoardo Bennato, Oscar Farinetti, Pierluigi Pardo, Angelo Mellone, Simone Tempia e Rocco Tolfa e tanti altri ci condurranno alla scoperta del forte legame tra il vino, la cultura, la tradizione e l'arte.

WineXAbility - cocktail bar temporaneo concepito da Massimo D’Addezio - tra i migliori barman italiani - in collaborazione con Drinkable-berebeneovunque per scoprire inedite commistioni tra il vino e il bere miscelato.

Durante la serata inaugurale, presentata dalla conduttrice Rai Federica de Denaro, verranno assegnati dalla redazione di Excellence Magazine 6 premi ad altrettanti protagonisti del settore enogastronomico, tra i quali Salvatore Tassa, Raffaella Bologna e Marco Caprai.

Non solo vino, dunque, ma anche ristoranti, spirits e cultura: un mix vincente che a Vino X Roma si traduce in un fitto programma da vivere intensamente, dalle 19,00 alle 24,00.

 

 IL PROGRAMMA

 

Martedì 13 luglio

Green Arena

19.30 Inaugurazione e Premiazione

Cooking Show

20.00 Ciro Scamardella - Ristorante Pipero, 1 stella Michelin

Cooking Show

21.00 Fundim Gjepali - Ristorante Antico Arco

Bibenda Tasting Area

21.00 Degustazione D’Estate

Green Arena

21.30 AgriColture: Chiara Soldati - La Scolca e Simone Trempia

Cooking Show

22.00 Federico Prodon - Caffè Hungaria

Cooking Show

23.00 Giampaolo Zhan - Ristorante Allure

 

Mercoledì 14 luglio

Green Arena

19.00 Mamaseeds: Seminario

Bibenda Tasting Area

19.30 Degustazione D’estate

Cooking Show

20.00 Paulo Ricardo Aires - Ristorante Reserva

Green Arena

20.00 Presentazione Associazione Cuochi Roma

Green Arena

20.30 Convegno sulla Sostenibilità a cura di Ferrarelle

Cooking Show

21.00 Stefano Chinappi - Ristorante Chinappi

Bibenda Tasting Area

21.00 Degustazione D’estate

Green Arena

21.30 AgriColture: Francesco Mellone – Nelle migliori famiglie

Cooking Show

22.00 Daniel Celso - CON.TRO Contemporary Bistrot

Cooking Show

23.00 Roberto Campitelli - Ristorante L'Osteria di Monteverde

 

Giovedì 15 luglio

Green Arena

19.30 FIPE: Cucina romanesca e i vini del Lazio. Abbinamento perfetto

Bibenda Tasting Area

19.30 Degustazione D’Estate

Cooking Show

20.00 Yamamoto Eiji - Ristorante Sushisen

Green Arena

20.30 Sara Dellabella - St. Louis il coraggio di un capitano

Cooking Show

21.00 Paolo Cacciani - Ristorante Cacciani

Bibenda Tasting Area

21.00 Degustazione D’estate

Green Arena

21.30 AgriColture: Pierluigi Pardo

Cooking Show

22.00 Fabio Sangiovanni - Ristorante Aroma, 1 Stella Michelin

Cooking Show

23.00 Diego Filipponi - Osteria dei Pazzi

 

Venerdì 16 luglio

Green Arena

19.30 Visioni e Prospettive al servizio del Territorio a cura di Euretica

Bibenda Tasting Area

19.30 Degustazione D’estate

Cooking Show

20.00 Alfonso Crisci - EPOS Bistrot

Cooking Show

21.00 Gabriele Muro - Ristorante Adelaide

Bibenda Tasting Arena

21.00 Degustazione D’estate

Green Arena

21.30 AgriColture – Francesco Annibali e Rocco Tolfa – Il linguaggio del vino

Cooking Show

22.00 Fabio Di Vilio - Ristorante La Scialuppa da Salvatore

Green Arena

22.30 Sunny Brothers - Musica dal vivo

Cooking Show

23.00 Daniele Creti - Ristorante Qvinto

 

Sabato 17 luglio

Green Arena

19.30 L’esperienza con GIUSTA delivery. Degustazione e Contest

Bibenda Tasting Area

19.30 Degustazione D’estate

Cooking Show

20.00 Daniele Roppo - Ristorante Il Marchese

Green Arena

20.30 AgriColture: Oscar Farinetti ed Edoardo Bennato

Bibenda Tasting Area

21.00 Degustazione D’estate

Cooking Show

21.00 Antonio Galatà, Biologo nutrizionista e Marco De Vita, Chef Tecnologo Alimentare

Cooking Show

22.00 Dino De Bellis - Docente di Excellence Academy

Green Arena

22.30 Ale G Dj set lounge jazz & electro swing

Cooking Show

23.00 Giovanni Cappelli – Ristorante Le Tamerici

 

Info e prenotazioni: https://www.vinoxroma.it

Acquisto biglietti d’ingresso: https://www.vinoxroma.it/biglietti

Dal 13 al 17 luglio 2021 al Giardino delle Cascate all’Eur - Roma

Orario: 19.30 – 0,00              Apertura biglietteria: 19,00