mercoledì 6 giugno 2018

HOTEL ART BY THE SPANISH STEP: L'ARTE INCONTRA LO STREET FOOD GOURMET



Art Street Food è il nuovo appuntamento romano all' Hotel Art by the Spanish Steps di via Margutta dove, ogni giovedì, l'arte incontra lo street food Gourmet. L'Hotel Art by the Spanish Steps, appartenente al Gruppo Palenca Luxury Hotels, è un luogo dove l'arte è protagonista tra tradizione e innovazione, in un connubio perfetto: dopo aver percorso una suggestiva galleria, che dalla strada conduce alla hall dell'hotel, ci si immerge in un luogo ricco di dettagli. Due sculture a forma di grande uova in resina bianca, ospitano la reception dell'albergo, caratterizzata da volte a crocera e opere d'arte contemporanea. L'Antica Cappella di una scuola ospita il bar; la corte, circondata dalle mura del palazzo, offre originali sedute colorate per il relax all'aria aperta. 
 

 "Art Street Food” propone, ogni giovedì, un appuntamento conviviale legato al buon cibo, laddove l’arte è protagonista.
Sarà possibile degustare piatti della tradizione anche innovativi, in formato da passeggio: mini burger al pesce spada, senape al miele e nachos croccanti; “coratella's rolls” (panino farcito di coratella romana); mini frittate di pasta monoporzione; sandwich di melanzana, speck e provola; mini supplì; mini panzerotti farciti; pizzette di sfoglia; cartoccio di rustici assortiti.
Il tutto accompagnato dal Vermentino Giallo Paglia, dallo Chardonnay San Giorgio e il Drago e dall’Un1co Cuvee brut della casa vinicola Il Drago e La Fornace, per l’appuntamento settimanale con “Art Street Food” tutti i giovedì a partire dalle ore 19. 
L’Hotel Art by the Spanish Steps è un luogo magico dove l’arte è protagonista, come una galleria tutta da scoprire: anche ai piani delle camere per gli ospiti, si possono ammirare tocchi originali come i 4 colori blu, arancio, giallo e verde, che caratterizzano i corridoi, con i versi di poeti come Garcia Lorca e Octavio Paz.


Per ulteriori informazioni e/o prenotazioni:
Hotel Art by the Spanish Steps, www.hotelart.it , info@hotelart.it
Via Margutta 56, 00187 Roma - Tel. 06.328711

 IMAGINE Communication, Via della Giuliana 58, 00195 Roma


lunedì 4 giugno 2018

PIZZAIOLO NAPOLETANO PER UN GIORNO, IL LABORATORIO DIDATTICO DELL'ASSOCIAZIONE VERACE PIZZA NAPOLETANA



…ma tu vulive ‘a pizza
‘a pizza, ‘a pizza
cu ‘a pummarola ‘ncoppa
‘a pizza e niente cchiù…
 

cantava Aurelio Fierro al Festival di Napoli nel lontano 1966,

Fatte 'na pizza c'a pummarola 'ncoppa
Vedrai che il mondo poi ti sorriderà
...

affermava  Pino Daniele nella sua canzone del 1993,

perché La " pizza verace napoletana" ... ha il  cornicione dal “tipico gusto del pane ben cresciuto e ben cotto, mescolato al sapore acidulo del pomodoro … denso e consistente…“;

perchè la pizza a Napoli è un'istituzione, una cosa seria, così seria che la vera pizza napoletana ha una ricetta originale, riconosciuta a livello ufficiale grazie al disciplinare che dal 1984 detta le regole per la sua realizzazione; così seria che la pizza napoletana dallo scorso dicembre è divenuta patrimonio UNESCO. 
Guardiani della tradizione sono la Marinara e la Margherita, a queste è riconosciuta la denominazione del prodotto tipico verace pizza napoletana.
Ebbene, l’Associazione Verace Pizza Napoletana (AVPN), custode della tradizione napoletana della pizza, ha attivato il laboratorio didattico ‘Pizzaiolo Napoletano per un giorno’ per avvicinare il grande pubblico all’arte del pizzaiolo napoletano. 

Alla fine di maggio, presso l’Associazione Verace Pizza Napoletana (AVPN), insieme a un gruppo di foodblogger e influencer, ho provato l’arte del pizzaiolo per il debutto del laboratorio didattico ‘Pizzaiolo Napoletano per un giorno’.
Siamo stati calorosamente accolti dal Direttore generale Stefano Auricchio, dal Direttore marketing Gianluca Riccardo e dal Presidente Antonio Pace che ci ha parlato della mission dell’Associazione: promuovere e tutelare, in Italia e nel mondo, la “Vera Pizza Napoletana”.
 
Poi via al laboratorio didattico, la squadra:  docente il pizzaiolo verace senior Salvatore Santucci, in veste di addetto al forno il pizzaiolo verace Giulio Abussi, Assistente di laboratorio Peter Surace.

Il laboratorio ‘Pizzaiolonapoletano per un giorno’ è stato un’autentica full immersion nella storia e nella cultura della Vera Pizza Napoletana, con un approccio quasi interamente pratico. Dalla giusta consistenza dell’impasto alla stesura, alla corretta gestione della cottura nel forno a legna, come vuole la tradizione, fino alla scelta delle materie prime.  Quindi, come abbiamo fatto noi, armati di grembiule, i provetti pizzaioli affonderanno le mani nella farina, stenderanno la pasta sul bancone e inforneranno la propria creazione per poi degustarla a portafoglio (piegata in quattro). Il tutto in compagnia di un istruttore AVPN che condurrà i partecipanti in questo ‘viaggio’ nel gusto, nella tradizione e nella convivialità partenopea.

Dopo la consegna degli attestati, tutti intorno al tavolo conviviale per degustare sia la pizza margherita che la marinara, una buonissima pizza con crema di pistacchi, pomodorini gialli, pancetta e mozzarella e il calzone tradizionale con salame e ricotta.




Il laboratorio si svolge ogni sabato dalle ore 10.00 alle 14.00 (escluso il mese di agosto)
La quota di partecipazione prevista  di € 84,00 a persona  e comprende bevande analcoliche, grembiule, attestato ricordo e iscrizione all’esclusivo club “Amici della Vera Pizza Napoletana” con la relativa card e dell’attestato ricordo.  
Partecipanti: massimo 10
Durata: 4 ore
Costi: adulti (da 18 anni) € 84,00; ragazzi (da 11 a 17 anni) € 49,00; bambini (fino a 10 anni) gratis ma accompagnati ciascuno da un genitore.
Il laboratorio è in lingua italiana ed inglese.
 


Per gruppi di almeno 6 persone in altre lingue scrivi a marketing@pizzanapoletana.org
 
Strategy Manager Digital & Marketing

Jules Murdocca



MG Logos

3347655194


martedì 29 maggio 2018

TUTTI I PREMIATI DEI RESTAURANT AWARDS LAZIO 2018


Si è svolta ieri a Roma, nello Spazio Novecento, la seconda edizione  dei

RESTAURANT AWARDS LAZIO 2018.

Sul trono l’Imàgo dell’Hotel Hassler, con il suo chef Francesco Apreda.
Miglior novità Barrique by Oliver Glowig.
Tra i professionisti in ascesa il miglior chef è Alba Esteve Ruiz.
Pier daniele Seu il miglior pizzaiolo.
 

Il rinascimento della ristorazione romana e laziale viene sancito dal premio della stampa di settore che premia i format più innovativi, gli investimenti costanti nel tempo, che esprimono bellezza e qualità: sono stati portati professionisti alla ribalta e sono stati premiati gli imprenditori della ristorazione che perseguono il loro obiettivo con una passione e una costanza che non mostra cedimenti. Grande successo di presenze sia al workshop formativo della mattina che durante il premio, con oltre 800 intervenuti all’evento. Hanno dato il loro patrocinio il Presidente della Regione Lazio Luca Zingaretti, l’Assessore allo Sviluppo Economico di Roma Capitale Carlo Cafarotti e il Presidente dell’ARSIAL Antonio Rosati, che hanno creduto nei Restaurant Awards, per la loro finalità di sostenere le imprese laziali che perseguono la qualità e investono sul futuro.

       Roma, 29 maggio 2018 - Nel pomeriggio del 28 maggio 2018, sono andati in scena i Restaurant Awards Lazio durante il quale sono stati premiati i migliori ristoranti, le migliori osterie e pizzerie, i migliori chef “in ascesa” e si è scattata una fotografia dello stato della ristorazione romana che vive una nuova primavera! Organizzato dall’editore di MangiaeBevi Fabio Carnevali, è questa la II° edizione del premio (lo scorso anno Premio MangiaeBevi), che si è avvalsa da una qualificata giuria composta da 74 giornalisti, appartenenti a tutte le più importanti testate del settore, presieduta dai critici gastronomici Jerry Bortolan, Luigi Cremona e Federico De Cesare Viola, che hanno votato sulle candidature ottenute in base al voto medio riportato da ogni ristorante sulle principali guide gastronomiche: essere nominato vuol già dire essere in assoluto tra i migliori della capitale e della regione! “Roma vive un momento di grande movida gastronomicaracconta il presidente Jerry Bortolanche fa nascere nuovi posti e spinge i grandi della ristorazione romana a dare sempre il meglio per rimanere ai vertici di questo mondo affascinante, ma duro e competitivo.” Continua poi il presidente Luigi Cremona: ”Concordo con quanto detto da Jerry Bortolan e aggiungo che la vera importanza di questo premio è aver costruito un panel unico di giornalisti di moltissime testate per dare un quadro reale e unico dello stato dell’arte della ristorazione romana. Inoltre, io che da sempre credo nella professionalità delle nuove generazioni e la sostengo attivamente, apprezzo la creazione dei premi per i giovani professionisti in ascesa”.
        Fabio Carnevali, editore e organizzatore, racconta così questa avventura: “L’idea è nata un   paio di anni fa, è stata per me una grande sfida realizzarla, ma alla fine siamo alla seconda edizione e per tutti noi che siamo qui oggi è una grande conquista. Il nostro è il primo premio della stampa dato alla ristorazione e a novembre arriveremo alla prima edizione nazionale: è una grande soddisfazione aver messo insieme i migliori giornalisti del settore per accendere i riflettori sulla ristorazione che è una delle punte di diamante della nostra Italia!”
        C’era molta attesa nella capitale per l’assegnazione dei premi, ma alla fine il re di Roma Heinz Beck e la sua Pergola del Rome Cavalieri Waldorf Astoria hanno lasciato il passo, per pochi voti e per la prima volta dopo anni, a un altro chef di grande fama internazionale, Francesco Apreda con il ristorante Imàgo dell’Hotel Hassler. Una bella soddisfazione per uno chef del sud del Lazio che persegue un cammino di eccellenza da quando, a 18 anni, ha varcato per la prima volta la soglia dell’Hotel Hassler e Roberto Wirth, proprietario e general manager della struttura, lo ha scelto per il lungo cammino da fare insieme. “Sono emozionato e molto felice – dice Francesco Apreda appena ritirato il premio – e lo condivido con le miei brigate di sala e cucina, e con il nostro patron Roberto Wirth!”. Degne di nota anche le affermazioni di Colline Ciociare di Salvatore Tassa tra i ristoranti delle province laziali e di Oliver Glowig, con il suo Barrique di Monteporzio, una bella struttura realizzata da una proprietà lungimirante e coraggiosa, che lo chef ha saputo valorizzare al meglio con la sua cucina. Anche qui la vittoria è arrivata dopo un combattuto duello con Spazio di Niko Romito. Stesso discorso sia nella categoria ristoranti etnici dove Sushisen supera di misura Hamasei e nella categoria osterie dove Sora Maria e Arcangelo vince la volata a tre con L’Arcangelo e con Armando al Pantheon. C’è stata la conferma del primato di Roscioli tra i bistrot, nonostante l’incalzare di Mazzo. Per i premi speciali conferma importante per Pascucci al Porticciolo, Miglior ristorante di pesce, Metamorfosi di Roy Caceres per la Miglior comunicazione digitale, mentre per il Miglior format alta cucina-benessere è stato premiato La Terrazza che, con lo chef Fabio Ciervo, ha sempre una grande attenzione verso la piena salubrità del prodotto e degli abbinamenti. Per il Miglior format innovativo è stato premiato Hotel Butterfly, creatura di Giancarlino e dei suoi soci, un affascinante locale temporary dalle molte anime che ha unito arte, cibo, musica, drink insieme a una serie di attività collaterali come la hair spa, il tattoo shop e lo studio di giovani designer. Anche in questo caso la bellezza del locale e la qualità espressa non hanno conosciuto compromessi. Miglior cantina è quella Enoteca Achilli al Parlamento con le sue 30.000 bottiglie e più di 3000 etichette, il suo patron Daniele Tagliaferri. Nella “battaglia” delle 25 Migliori pizzerie nuova affermazione di Giancarlo Casa e la sua Gatta Mangiona, che vince anche per la Miglior pizza. Infine i professionisti. Finalmente una donna arriva ai vertici della ristorazione romana, con lo slancio della sua creatività, fantasia e determinazione: Alba Esteve Ruiz di Marzapane è la Nuova chef in ascesa! “È bello essere qui – commenta Alba Esteve Ruiz - con tutti questi amici e, lo ammetto, aver vinto lo è ancora di più! Grazie a mio marito Michel mio compagno anche in questa avventura e a tutto il mio team!”
        Miglior pastry chef Andrea Riva Moscara di Barrique, Miglior pizza chef Pier Daniele Seu, Miglior sommelier Luca Belleggia del Pagliaccio e Miglior restaurant manager Achille Sardiello di Pipero.
Hanno ottimamente condotto la premiazione Chiara Giannotti e Luca Sessa.

APPUNTAMENTO AL 26 NOVEMBRE 2018 PER I RESTAURANT AWARDS ITALIA 2018 E I “MIGLIORI 100 RISTORANTI D’ITALIA”.



I VINCITORI
Ecco i Restaurant Awards assegnati dalla stampa di settore, per un totale di 100 locali della regione, suddivisi in sei categorie, oltre a 25 pizzerie.

-          MIGLIOR RISTORANTE GOURMET DI ROMA E PROVINCIA: IMÀGO DELL’HOTEL HASSLER – ROMA
-          MIGLIOR RISTORANTE GOURMET DELLE PROVINCE LAZIALI: LE COLLINE CIOCIARE - ACUTO (FR)
-          MIGLIOR OSTERIA: SORA MARIA E ARCANGELO – OLEVANO ROMANO (RM)
-          ROSCIOLI - ROMA
-          MIGLIOR RISTORANTE ETNICO: SUSHISEN - ROMA
-          MIGLIOR NUOVA APERTURA: BARRIQUE BY OLIVER GLOWIG – MONTEPORZIO (RM)

Per i Migliori professionisti in ascesa:
-          MIGLIOR SOMMELIER: LUCA BELLEGGIA - IL PAGLIACCIO
-          MIGLIOR RESTAURANT MANAGER: ACHILLE SARDIELLO - PIPERO
-          MIGLIOR PASTRY CHEF: ANDREA RIVA MOSCARA - BARRIQUE BY OLIVER GLOWIG
-          MIGLIOR CHEF IN ASCESA: ALBA ESTEVEZ RUIZ – MARZAPANE
-          MIGLIOR CHEF PIZZAIOLO: PIER DANIELE SEU – PIZZERIA ILLUMINATI

I premi speciali assegnati invece dai media partner sono andati invece a:

-          MIGLIOR RISTORANTE DI PESCE - Assegnato da Alice a Pascucci al Porticciolo
-          MIGLIOR CANTINA - Assegnato da Poggio Le Volpi a ENOTECA ACHILLI AL PARLAMENTO
-          MIGLIOR FORMAT ALTA CUCINA – BENESSERE - Assegnato dal magazine Gusto Sano a FABIO CIERVO, chef de “La Terrazza” dell’hotel Eden
-          MIGLIOR SERVIZIO DI SALA - Assegnato da MangiaeBevi a LA PERGOLA
-          MIGLIOR RISTORANTE DI CARNE - Assegnato da BraciamiAncora.com alla braceria DA LINA di Stimigliano (Rieti)
-          MIGLIOR COMUNICAZIONE DIGITALE – Assegnato da RomaToday a Metamorfosi
-          MIGLIOR FORMAT INNOVATIVO Assegnato da Bricofer vince HOTEL BUTTERFLY

Per i PIZZA AWARDS i premi sono invece andati a:
-          MIGLIOR PIZZERIA: LA GATTA MANGIONA
-          MIGLIOR PIZZA: assegnato da Scatti di Gusto alla pizza AGRO ROMANDO de La Gatta Mangiona
-          MIGLIOR COMUNICAZIONE DIGITALE: assegnato da RomaToday a Berberè
-          MIGLIOR NUOVA A PERTURA: assegnato da PizzaOnTheRoad a 180 GR.
-          MIGLIOR INNOVATORE: assegnato da Scatti di Gusto e MangiaeBevi a STEFANO CALLEGARI
-          MIGLIOR FORMAT COCKTAIL ALTA-CUCINA: assegnato da Agrodolce a DANIELE GENTILI di MARCO MARTINI RESTAURANT



I MIGLIORI RISTORANTI DI ROMA

POSIZ.
RISTORANTI
MEDIA VOTAZIONI
1
IMAGO
9,08
2
LA PERGOLA
9,05
3
IL PAGLIACCIO
8,81
4
METAMORFOSI
8,78
5
PASCUCCI AL PORTICCIOLO
8,76
6
PIPERO
8,52
7
IL CONVIVIO TROIANI
8,41
8
PER ME
8,36
9
TORDOMATTO
8,31
10
GLASS HOSTARIA
8,30
10
IL TINO
8,30
12
ENOTECA ACHILLI AL PARLAMENTO
8,29
13
ACQUOLINA RISTORANTE
8,18
13
IL SANLORENZO
8,18
13
MARZAPANE
8,18
16
RETROBOTTEGA
8,15
17
LA TERRAZZA
8,11
18
GIUDA BALLERINO!
8,07
19
ALL'ORO
8,06
20
AROMA RESTAURANT
8,03
21
ENOTECA LA TORRE
8,01
22
ANTONELLO COLONNA RESORT
7,99
23
OSTERIA DELL'OROLOGIO
7,90
24
MARCO MARTINI RESTAURANT
7,88
24
OSTERIA FERNANDA
7,88
26
BISTROT 64
7,86
27
MAGNOLIA
7,85
28
LIVELLO 1
7,83
28
ROMOLO AL PORTO
7,83
30
MIRABELLE
7,82
31
CHINAPPI
7,81
32
OPEN COLONNA
7,80
33
LE JARDIN DE RUSSIE
7,78
34
AMINTA
7,76
35
RED FISH
7,74
35
ACHILLI AL DOM
7,74
37
LA ROSETTA
7,71
38
THE CESAR
7,68
39
STAZIONE DI POSTA
7,62
40
PIGNETO 1870
7,61
41
ASSAJE
7,59
41
IL TEMPIO DI ISIDE
7,59
43
AL CEPPO
7,57
44
ANTICO ARCO
7,56
45
ANTICA PESA
7,55
46
ROSARIO ALBOS CLUB
7,49
47
CASA BLEVE
7,46
48
AI PIANI
7,42
49
QUINZI & GABRIELI
7,40
50
ASSUNTA MADRE
7,38
I MIGLIORI RISTORANTI DELLE PROVINCE LAZIALI

POSIZ.
RISTORANTI
MEDIA VOTAZIONI
1
COLLINE CIOCIARE
8,73
2
LA TROTA
8,69
3
LA PAROLINA
8,42
4
ACQUA PAZZA
8,09
5
DANILO CIAVATTINI
7,74
6
IL GRANCHIO
7,67
7
IL VISTAMARE
7,66
8
SATRICVM
7,64
9
ESSENZA
7,59
10
CLAUDIO PETROLO
7,57




LE MIGLIORI OSTERIE

POSIZ.
RISTORANTI
MEDIA VOTAZIONI
1
SORA MARIA E ARCANGELO
8,26
2
L'ARCANGELO
8,20
3
ARMANDO AL PANTHEON
8,13
4
SANTO PALATO
8,04
5
DA CESARE
7,96
6
FELICE A TESTACCIO
7,78
7
OSTERIA DI MONTEVERDE
7,68
8
ALFREDO ALLA SCROFA
7,61
9
OSTERIA DEL BORGO
7,53
10
DA MOSCHINO
7,38




I MIGLIORI BISTROT

POSIZ.
BISTROT
MEDIA VOTAZIONI
1
ROSCIOLI
8,36
2
MAZZO
8,28
3
ROMEO CHEF E BAKER
8,07
4
PIANOSTRADA
7,99
5
COROMANDEL
7,95
6
CAFFE' PROPAGANDA
7,81
7
MADRE
7,76
8
MADELEINE
7,75
9
COLLEGIO
7,65
10
VIVIBISTROT
7,53



I MIGLIORI ETNICI

POSIZ.
RISTORANTI ETNICI
MEDIA VOTAZIONI
1
SUSHISEN
7,96
2
HAMASEI
7,95
3
LE ASIATIQUE
7,79
4
WARAKU
7,78
5
PACIFICO A PALAZZO DAMA
7,72
6
SHINTO
7,65
7
HASEKURA
7,63
8
DAO
7,57
9
DOOZO
7,51
10
MAHALO
7,47


LE MIGLIORI NUOVE APERTURE

POSIZ.
RISTORANTI
MEDIA VOTAZIONI
1
BARRIQUE BY OLIVER GLOWIG
8,27
2
SPAZIO NIKO ROMITO
8,22
3
OSTERIA DI BIRRA DEL BORGO
8,11
4
MERCERIE IGLES CORELLI
8,07
5
TRATTORIA PENNESTRI
7,92
6
PANTALEO
7,81
7
PERPETUAL
7,69
7
STILE LIBERO
7,69
9
LES MARIONETTES
7,58
10
MANFORTE
7,49



LE MIGLIORI PIZZERIE

POSIZ.
PIZZERIE
MEDIA VOTAZIONI
1
LA GATTA MANGIONA
8,61
2
SFORNO
8,39
3
SEU PIZZA ILLUMINATI
8,28
4
SBANCO
8,18
5
BERBERE'
8,14
5
LA PIZZA - PIER DANIELE SEU
8,14
7
IN FUCINA
7,97
8
180 GR.
7,92
9
OSTERIA DI BIRRA DEL BORGO
7,90
10
GIULIETTA
7,84
11
MADRE
7,76
12
SPIAZZO
7,72
13
PRO LOCO PINCIANO
7,70
14
ANGELO PEZZELLA PIZZERIA...
7,64
14
EXQUISITALY
7,64
14
GAZOMETRO 38
7,64
17
MOMA
7,62
18
EMMA
7,61
19
CASALE RUFINI
7,60
20
DA MICHELE
7,56
21
AL GROTTINO
7,52
22
LA PARIOLINA
7,51
23
I QUINTILI
7,50
24
FARINE' LA PIZZA
7,49
25
RISTORO LA DISPENSA
7,41



I MIGLIORI PROFESSIONISTI IN ASCESA


MIGLIOR CHEF
VOTI
1
ALBA ESTEVEZ RUIZ
27
2
MIRKO DI MATTIA
16
3
ANTONIO GENTILE
13
4
DANIELE CORONA
9
4
FABIO PECELLI
9




MIGLIOR PASTRY CHEF
VOTI
1
ANDREA RIVA MOSCARA
22
2
ANTONELLA MASCOLO
15
3
FRANCESCA MINNELLA
14
4
DANIELE DE SANTI
12
5
SEBASTIEN DELANDRE
11




MIGLIOR RESTAURANT MANAGER
VOTI
1
ACHILLE SARDIELLO
32
2
MARIO FASANO
13
3
EMANUELE PICA
10
3
DAMIANO VERDONE
10
5
MATTEO MARCUCCI
9




MIGLIOR SOMMELIER
VOTI
1
LUCA BELLEGGIA
20
2
ALESSIO BRICOLI
16
3
MATTEO ANSELMI
15
4
MICHEL MAGONI
13
5
FABIO PELLICCIA
10




MIGLIOR PIZZAIOLO
VOTI
1
PIER DANIELE SEU
35
2
ANGELO PEZZELLA
12
3
JACOPO MERCURO E MIRKO RIZZO
11
3
ELIO SANTOSUOSSO
11
5
MARCO RUFINI
5