sabato 8 marzo 2014

Crostata di lamponi con chibouste alla vaniglia per unlamponelcuore

 https://fbcdn-sphotos-f-a.akamaihd.net/hphotos-ak-frc3/t1/1660669_702435006467635_117086775_n.jpg

Con questa iniziativa, i food blogger che aderiscono a "unlamponelcuore" intendono far conoscere il progetto "lamponi di pace" della Cooperativa Agricola Insieme, nata nel giugno del 2003 per favorire il ritorno a casa delle donne di Bratunac, dopo la deportazione successiva al massacro di Srebrenica, nella quale le truppe di Radko Mladic uccisero tutti i loro mariti e i loro figli maschi. Per aiutare e sostenere il rientro nelle loro terre devastate dalla guerra civile, dopo circa dieci anni di permanenza nei campi profughi, è nato questo progetto, mirato a riattivare un sistema di microeconomia basato sul recupero dell'antica coltura dei lamponi e sull'organizzazione delle famiglie in piccole cooperative, al fine di ricostruire la trama di un tessuto sociale fondato sull'aiuto reciproco, sul mutuo sostegno e sulla collaborazione di tutti. A distanza di oltre dieci anni dall'inaugurazione del progetto, il sogno di questa cooperativa è diventato una realtà viva e vitale, capace di vita autonoma e simbolo concreto della trasformazione della parola "ritorno" nella scelta del "restare".

"Le  confetture e succhi di piccoli frutti sono il risultato del lavoro di oltre 500 famiglie di soci della Cooperativa Insieme, nella zona di Bratunac e Srebrenica. Sono prodotti buoni e sani che conquistano tutti al primo assaggio, ma regalano anche un grande valore aggiunto a chi conosce la loro storia: la piacevole sensazione di essere nel giusto acquistandoli.
Come è scritto sulle  etichette: “per un mondo migliore non basta sognare, con i frutti di pace lo puoi cambiare”."



Crostata di lamponi con chibouste alla vaniglia per unlamponelcuore
(ricetta di Montersino)




La crostata racchiude uno strato di lamponi coperti da una crema chibouste cheè composta da meringa italiana, crema pasticcera alla vaniglia e colla di pesce.

 Ingredienti
500 g di pasta frolla (vedi qui )
100 g di lamponi
q.b. gelatina neutra 

 chibouste alla vaniglia
250 g di crema pasticcera
4     g di colla di pesce
235 g di meringa italiana

crema pasticcera (vedi qui)
120 g di latte intero
30   g di panna
45   g di tuorli (3)
45   g di zucchero
6     g di amido di mais
5     g di amido di riso
1/2 bacca di vaniglia bourbon
 
meringa italiana  (vedi qui)
100 g di zucchero
30  g di acqua
85  g di albumi
50  g di zucchero 

procedimento 
per la crema pasticcera
in un pentolino mettere a bollire il latte con la panna, nel frattempo montare bene i tuorli con lo zucchero, aggiungere i semini della bacca di vaniglia, l'amido di mais e l'amido di riso. Quando il latte prende il bollore versare il composto di tuorli, zucchero e amidi  e mescolare energicamente per circa 1 minuto mescolando con una frusta. Versare nella crema la gelatina precedentemente ammollata in acqua fredda e strizzata.
per la meringa italiana: cuocere sul fuoco a 121°C l'acqua con 100 g di zucchero, quando arriva a 115°C iniziare a montare gli albumi con i 50 g di zucchero. Versare  a filo  sugli albumi lo zucchero cotto a 121°C e montare fino a raffreddamento.
per la chibouste
Unire alla meringa la crema pasticcera e mescolare delicatamente dal basso verso l'alto.

Stendere la pasta frolla (per la preparazione vedi qui) e rivestire una tortiera di 24 cm di diametro precedentemente imburrata e infarinata con un disco di pasta frolla  ricoprendo anche i bordi. Bucherellare con i rebbi di una forchetta e cuocere in bianco (senza ripieno) in forno a 180° per 15 minuti circa.

Una volta fredda riempire con i lamponi, coprire con uno strato di chibouste. Mettere la rimanente  chibouste alla vaniglia in una sac a poche con bocchetta grande liscia e coprire la torta decorandola. Fiammeggiare con un cannello e congelare. Una volta tolta dal congelatore decorare con i lamponi  e lucidare con la gelatina neutra.




I prodotti della Cooperativa Agricola Insieme: - sono distribuiti da Coop-Adriatica e NordEst quindi si trovano più facilmente nel Veneto, Friuli Venezia Giulia, parte dell'Emilia e della Lombardia al confinte.

I punti vendita che hanno in assortimento i prodotti partono dai 1000mq in su;
- sono distribuiti anche da Altromercato e dal commercio equosolidale e dal loro sito (altromercato.it) è possibile, tramite anche una richiesta via email, ottenere i punti vendita;
- nel milanese vengono distribuito da MioBio (http://www.mio-bio.it/), un gas molto attivo;
- Rada Zarcovick, la responsabile della cooperativa, sta prendendo accordi con le Coop che si occupano dei punti vendita della Lombardia e della Toscana per poter distribuire anche in queste zone i loro prodotti.
 Per quanto riguarda Coop Adriatica le confetture dei frutti della pace è in assortimento solo nel canale iper:
ADRIATICA BOLOGNA IPER BORGO
ADRIATICA BOLOGNA NOVA
ADRIATICA BOLOGNA LAME
ADRIATICA VENETO SAN DONA'
ADRIATICA VENETO SCHIO
ADRIATICA VENETO CONEGLIANO
ADRIATICA VENETO VIGONZA
ADRIATICA ROMAGNA IMOLA
ADRIATICA ROMAGNA RIMINI
ADRIATICA ROMAGNA LUGO
ADRIATICA ROMAGNA FAENZA
ADRIATICA ROMAGNA RAVENNA
ADRIATICA MARCHE PESARO
ADRIATICA MARCHE CESANO
ADRIATICA ABRUZZO SAN BENEDETTO
ADRIATICA ABRUZZO CHIETI
ADRIATICA ABRUZZO ASCOLI

 

15 commenti:

  1. Bellissima la tua crostatina e lodevole l'iniziativa! Bravissime tutte. Buona giornata tesoro

    RispondiElimina
  2. Ciao Candida, bella l'iniziativa e notevole l'impegno per realizzare queste crostatine! Adoro la pasta frolla e non conoscevo la chiboust che immagino simile a una mousse. un caro saluto, serena. PS: non ho ancora fatto i tuoi biscotti al limone!

    RispondiElimina
  3. Ma che golosità Candida!!!
    Sono bellissime poi...
    Bello aver condiviso tutte insieme questa inziativa, una grande emozione!!!
    Ti mando un caro abbraccio!!! Roby <3

    RispondiElimina
  4. E' una proposta golosissima ! Ti abbraccio e ti auguro una felice serata

    RispondiElimina
  5. speriamo che il nostro contributo possa essere d'aiuto!
    una golosa ricetta per questa iniziativa a cui ho partecipato anch'io con immenso piacere!
    ciao

    RispondiElimina
  6. Alla faccia della crostata, questa è una signora crostata!

    RispondiElimina
  7. bellissima iniziativa.
    chiamarla crostata mi sembra riduttivo , una signore torta!!!! un abbraccio
    ciao Reby

    RispondiElimina
  8. ma che meraviglia mia cara! è stato bello partecipare tutte insieme con questo entusiasmo!

    RispondiElimina
  9. Semplicemente favolosa Candida!!!!
    Complimenti davvero!!
    Un bacione e buona serata
    Carmen

    RispondiElimina
  10. Stupenderrima! E se c'è di mezzo Montersino di sicuro è un successo! Felice di essere stata tua compagna per questo bellissimo evento!

    RispondiElimina
  11. Quante cose imparo con voi! La chibouste non la conoscevo proprio. La tua è una crostata reginan, bellissima! Degna di questa iniziativa

    RispondiElimina
  12. Eccomi!! Buonaaa...è stato un piacere conoscerti ;)) alla prossima;))

    RispondiElimina
  13. Ciao!! Piacere io sono Erika! Arrivo dal blog di Vale! Intanto ti rubo una deliziosa tortina e ti seguo... se vuoi passare a trovarmi mi trovi qui: giochidizucchero.blogspot.it
    A presto!

    RispondiElimina
  14. Avevo perso questa meraviglia! Che bella e che delizia, Cadè, sei bravissima! E' stato bello abbracciarti e chiacchierare con te, spero possa accadere nuovamente e presto, sei dolcissima <3 Ti mando un bacione, complimenti e buon proseguimento di settimana :) :**

    RispondiElimina
  15. Ciao, sono Roberta, una delle coordinatrici di unlamponecuore. Avremmo bisogno di un indirizzo e-mail al quale poterti contattare. Ti chiediamo la cortesia di inviarcelo a: unlamponelcuore@libero.it
    mettendo "Roberta" in oggetto ed indicando chiaramente nel teso nome cognome e nome del tuo blog. Grazie per la collaborazione, a presto

    Roberta

    RispondiElimina