mercoledì 10 febbraio 2016

BOMBOLONI

Bomboloni o Krapfen. Dal primo gennaio 2016   l'AIFB (Associazione Italiana Food Blogger) ha messo in campo un bel progetto, Il Calendario del Cibo Italiano, per  celebrare le tradizioni, i piatti e i prodotti italiani e dedicare loro tutto il calendario.  Oggi è la Giornata Nazionale del Bombolone e Ambasciatrice è Alessandra Adorno. 

Bomboloni e Mini krapfen con crema inglese alla vaniglia 

Come contributor, volevo riportare una ricetta pubblicata tre anni fa: i bomboloni  o krapfen, come preferite, ma in versione mini, farciti con panna e serviti con una crema inglese alla vaniglia, deliziosi anche da soli. Poi ho deciso di riportare la ricetta dei tempi dell'università, con le patate lesse nell'impasto

E sì, perchè i krapfen o bomboloni e le ciambelle sono dolci che faccio dai tempi dell'università, quando una compagna di studi mi passò la ricetta delle ciambelle fritte. La utilizzai anche per fare i krapfen, ripieni di crema o di marmellata, con ottimi risultati. Nella ricetta già pubblicata, la trovate qui, invece, avevo provato a farli diversamente, con la ricetta di Sadler, senza mettere le patate nell'impasto, devo dire che sono venuti molto bene. Li ho serviti con una crema inglese alla vaniglia dopo averli farciti con un poco di panna...inizialmente. Poi abbiamo tagliato a metà quelli ancora da farcire li abbiamo riempiti di panna e abbiamo colato sopra la crema...goduriosi! Perchè, come ha detto mio marito uno tira...altri quindici.  Vi propongo ora la ricetta dei tempi dell'università, con le patate lesse nell'impasto. Farcisco i bomboloni con crema pasticcera o marmellata, ma vi riporto anche la ricetta della crema inglese, e come farli in versione mini, sciegliete voi come servirli.



Ingredienti
per i bomboloni o i mini krapfen (versione dei tempi dell'università)

250 g di farina 00
200 g di patate lessate passate
1 uovo
1 cucchiaio abbondante di zucchero
1/2 bacca di vaniglia
buccia grattuggiata di limone
20 g di burro
1 pizzico di sale fino 
6 g di lievito di birra
1/4 tazza di latte 

per i mini krapfen (versione Sadler) qui dosi e procedimento  

per la crema inglese
200 g di latte intero
0,5  g di bacca di vaniglia
1     g di buccia di limone
50   g di tuorli (3)
50   g di zucchero semolato
0,5  g di sale fino

per farcire
150 g di panna montata

Procedimento
per il  bombolone (da farcire con crema pasticcera o con  marmellata)
Passare allo schiacciapatate le patate calde, sciogliere il lievito nel latte tiepido,  unire  il resto degli ingredienti e impastare bene, fino a formare una pasta liscia ed elasticache non deve essere troppo dura; formare una palla, mettere in una ciotola unta, coprire con pellicola e far lievitare fino al raddoppio (circa 2 ore, dipende dalla temperatura).
Rovesciare l'impasto lievitato sulla tavola e stendere con il matterello a circa 8/10 mm di spessore, coppare dischi di 6 cm di diametro, mettere al centro un cucchiaino di marmellata o di crema pasticcera (qui o qui la ricetta), coprire con un altro disco, chiudere bene i bordi, mettere in una teglia leggermente infarinata, coprire con pellicola e far lievitare per circa 1 ora, 1 ora e 1/2 (ho sempre farcito il bombolone prima di friggerlo, ma se preferite potete anche coppare l'impasto di 1,5 cm di spessore in dischi da 6 cm o fare delle palline da 40 g e farcire, dopo la frittura, con una sac a poche munita di una bocchetta sottile e lunga). Friggere in olio a 175°; a metà cottura, dopo circa 2-3 minuti, la parte immersa avrà un bel colore nocciola, rigirarli e completare la cottura  sgocciolare bene su carta da fritti, passarli nello zucchero e mangiarli! Sono ottimi! 
Se volete volete servirli come dolci al piatto, accompagnati da una crem inglese, procedete così:
 
per i mini krapfen (da servire con la crema inglese)
stendere l'impasto ad uno spessore di circa 1 cm e 1/2; con il coppapasta tagliare dei dischi da 3 cm e metterli a lievitare in una teglia leggermente infarinata per circa 1 ora.
Friggerli in olio a 170°-175°  rigirandoli una sola volta. Asciugarli e farcirli con poca panna montata.


per la crema inglese
Portare a bollore il latte con la vaniglia e la buccia di limone e versare sui tuorli, zucchero e sale leggermente sbattuti; cuocere fino a 85° C mescolando con una cucchiaia.


Finitura
disporre nei piatti la crema inglese e adagiarvi i mini krapfen dopo averli passati nello zucchero. Decorare con i ribes rossi o i lamponi e un ciuffetto di menta.
 


7 commenti:

  1. Bellissimi i tuoi bomboloni!!! Mi piace molto l'idea di servirli con la crema inglese come base, davvero goduriosi!

    RispondiElimina
  2. Proverò la ricetta dell'università, devi sapere che sono da anni alla ricerca del sapore di una ricetta dell'infanzia, i bomboloni con le patate nell'mpasto della mamma calabrese di una mia amica. Il tuo è per me un bel regalo, di studentesse calabresi ne avvicino tante, ma nessuna conosce a memoria la ricetta della mamma...

    RispondiElimina
  3. Proverò la ricetta dell'università, devi sapere che sono da anni alla ricerca del sapore di una ricetta dell'infanzia, i bomboloni con le patate nell'mpasto della mamma calabrese di una mia amica. Il tuo è per me un bel regalo, di studentesse calabresi ne avvicino tante, ma nessuna conosce a memoria la ricetta della mamma...

    RispondiElimina
  4. Bellissimi i tuoi bomboloni, assolutamente da provare. Grazie Marianna

    RispondiElimina
  5. L'idea della crema inglese mi piace da morire! Grazie per questo bellissimo contributo cara ^_^

    RispondiElimina