giovedì 31 gennaio 2013

Giovedì?...gnocchi!


Gli gnocchi sono un ottimo piatto della tradizione romana: mi piacciono moltissimo e poi quando si tratta di impastare non resisto! A Roma si condiscono con un sugo di  carne  e con il pecorino romano. Io ho preparato una parte di gnocchi classici e una parte con il pesto genovese nell'impasto e li ho poi conditi  con un crema di gorgonzola e serviti con una spolverata di noci tritate: é risultato un piatto dal sapore deciso in cui la cremosità del gorgonzola contrastava piacevolmente con la croccantezza delle noci.
Le dosi che riporto per fare gli gnocchi sono dello chef  Quattrucci di A Tavola Con Lo Chef, non credo di averle seguite diligentemente, ne è servita di meno perchè la quantità di farina dipende dalle patate ed io ne metto "a occhio", ovvero, come mi hanno insegnato, "quanta ne assorbono", sentendone la consistenza al tatto e devo dire che vengono sempre bene.

Ingredienti per 4 persone
per gli gnocchi:
1     kg di patate (farinose)
300 g di farina
1 cucchiaio di parmigiano
q.b. di sale

 per gli gnocchi verdi: 
dividere l'impasto a metà e aggiungere un cucchiaio di pesto  (è meglio fare due impasti separati)

per il condimento:
200 g di gorgonzola (dolce)
4     cucchiai di latte
noci spezzettate


Procedimento:
Per ottenere dei buoni gnocchi è fondamentale la cottura delle patate, non devono assorbire troppa acqua altrimenti serve troppa  farina chee pregiudica la buona riuscita degli gnocchi e penalizza il sapore. Si possono cuocere al microonde  oppure bollire, con la buccia, coprendole con acqua satura di sale ovvero con circa 230 g di sale per litro d'acqua (verificare la cottura con la forchetta). Una volta cotte vanno sbucciate e passate calde allo schiacciapatate, non al passaverdure, e  impastate tiepide con la farina, il parmigiano e il sale: deve risultare un impasto sostenuto ma nello stesso tempo delicato e morbido. E meglio iniziare ad impastare lasciando da parte un pò di farina da aggiungere poco per volta. Far riposare l'impasto 20 minuti e poi procedere alla realizzazione degli gnocchi.  Prendere una parte di impasto, formare con il palmo delle mani dei bastoncini di 2 cm di diametro (un dito)  e tagliarli in tronchetti di 2 cm di lunghezza e, man mano incavarli leggermente nel mezzo premendoli con l'indice e il medio oppure passarli su un rigagnocchi ( io non faccio questa operazione, li lascio a tronchetti). Passarli su una salvietta infarinata cercando di non farli toccare. In una padella sciogliere il gorgonzola con il latte senza far bollire.Cuocere gli gnocchi in una pentola grande , con acqua bollente salata e raccoglierli con la cucchiaia bucata quando tornano a galla.  Sgocciolarli e versarli nella padella con il condimento, mantecare, versare nel piatto, aggiungere le noci e servire.








32 commenti:

  1. io ne mangio volentieri un piatto!!!!
    sembrano veramente buonissimi.
    al prossimo post Nahomi

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Anche io li mangio volentieri!
      A presto

      Elimina
  2. Lo chef Quattrucci e' una garanzia!

    RispondiElimina
  3. Fatto sta che 'ad occhio' o no... sono spettacolari!! :) Complimenti di vero cuore! Evviva il giovedì allora! :) Bacioni!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Questi sono gli insegnamenti delle zie a cui quando chiedevi le dosi ti rispondevano "quanto basta".
      Un bacione!

      Elimina
  4. Che buoni i tuoi gnocchi!!!
    In questo periodo li sto facendo abbastanza spesso anche io, infatti ho da postare un paio di ricette!!
    Un bacione
    Carmen

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non vedo l'ora di vedere i tuoi!
      Un abbraccio!

      Elimina
  5. tesoro se lo sapevo oggi venivo a trovarti!!! io adoro i gnocchi e i tuoi sono perfetti!!!
    un bacione

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ne sarei stata ben felice!
      Un abbraccio

      Elimina
  6. Mamma mia che belli che sono!!Ne mangerei un piatto!

    RispondiElimina
  7. I tuoi gnocchi mi piacciono parecchio soprattutto quelli verdi l'idea del pesto e' una figata ;-)
    Ciao ciao

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E sì,quelli al pesto sono molto buoni.
      ciao, a presto!

      Elimina
  8. Spettacolari!!! Ti dico solo che me ne farei 2 piatti, troppo buoni!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E lo sai quanto mi farebbe piacere!

      Elimina
  9. Stupendi, complimenti. Mi sono unita ai tuoi followers, così non mi perdo nessuna delle tue gustose ricette. :-)

    Mon'Em Cuisine

    RispondiElimina
  10. Grazie e benvenuta.
    A presto! Candida

    RispondiElimina
  11. Que buenos!! tienen una pinta estupenda, complimenti. Cuando estuve en Italia los comía a menudo y me encantan. Un bacione

    RispondiElimina
  12. Che spettacolo.. io ho avuto una brutta esperienza in passato con questo tipo di gnocchi a tal punto che non ho più riprovato! Guarda qui tu che risultato hai ottenuto!!!! Complimenti.. anche nel 2° impasto con aggiunta di pesto! Ottimo il condimento.. baci e buona serata

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Prova a cuocere le patate secondo uno dei due metodi e fai attenzione alla farina , vedrai che ti riusciranno.

      Elimina
  13. Sono passata ringraziarti.
    GRAZIE! Ricorderò sempre le parole gentili che avete avuto per me!
    Ti mando un abbraccio grande grande

    RispondiElimina
  14. sai non o mai fatto gli gnocchi freschi mi piacerebbe provare I tuo sembrano buonissimi complimenti

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Prova, vedrai che non sono difficili da farsi.

      Elimina
  15. Carinissimo il tuo blog. Mi sono unita ai tuoi lettori. Se ti va di conoscermi passa dal mio blog pastaenonsolo.blogspot.it

    Ti aspetto!!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie e benvenuta. Passerò sicuramente.

      Elimina
  16. Che voglia mi hai fatto venire con questi gnocchi!
    Sono certa che anche la mia nipotina li gradirebbe molto..ormai i dentini sono spuntati quasi tutti!!

    RispondiElimina
  17. Una dei piatti favoriti!
    Complimenti e grazie per i consigli.

    RispondiElimina